LogoLogo

Scozia

bandiera ScoziaPer oltre due terzi occupato da montagne e brughiere, il territorio della Scozia può essere diviso in tre zone:
le Southern Uplands, nei pressi del confine con l'Inghilterra, formate da colline e fertili pianure; le Central Lowlands, la pianura che va da Glasgow a Edimburgo comprendente la fascia industriale della Scozia, ove risiede la maggior parte della popolazione; e infine le Northern Highlands e le Isole, circa 790 in tutto, in gran parte disabitate. Tra i laghi i più estesi sono Loch Lomond, nel cuore di un parco nazionale e Loch Ness, il lago leggendario. Gran parte delle coste e dei Loch scozzesi sono inclusi in santuari marini e parchi naturali.

In breve

Area: 78.782 km² -- Popolazione: circa 5 milioni -- Densità: 64 per km² -- Governo: Monarchia -- Capitale: Belfast -- Lingue: Inglese, Gaelico, Scots -- Religione: Protestante e Cattolica -- Moneta: Sterlina inglese -- Prefisso telefonico: +44 -- Sigla automobilistica: GB -- Suffisso internet: .uk


Scozia

Divisione amministrativa

La Scozia è divisa dal 1996 in 32 "Council Areas": Aberdeen, Aberdeenshire, Angus, Argyll e Bute, Ayrshire Meridionale, Ayrshire Orientale, Ayrshire Settentrionale, Clackmannanshire, Dumfries e Galloway, Dunbartonshire Occidentale, Dunbartonshire Orientale, Dundee, Ebridi Esterne, Edimburgo, Falkirk, Fife, Glasgow, Highland, Inverclyde, Isole Orcadi, Isole Shetland, Lanarkshire Meridionale, Lanarkshire Settentrionale, Lothian dell'est, Lothian dell'ovest, Midlothian, Moray, Perth and Kinross, Renfrewshire, Renfrewshire Orientale, Scottish Borders, Stirling.

La Storia

Gli scozzesi sono una nazione orgogliosa delle proprie origini, e in molte aree ancora mantengono l'antica lingua celtica, chiamata qui Gaelico. I Celti abitavano la Scozia molto prima dell'arrivo dei Romani, i quali innalzarono il Vallo di Adriano per proteggersi dalle feroci tribù del Nord. La Scozia restò indipendente e fu spesso in guerra con la potente monarchia inglese, fino all'anno 1603 quando il re di Scozia Giacomo VI ereditò alla morte di Elisabetta I la corona d'Inghilterra. Fino al XVIII secolo la Scozia mantenne il proprio sistema sociale basato sui clan, gruppi di familiari ciascuno con le proprio tradizioni e colori, che ancora oggi molte antiche famiglie sfoggiano nelle grandi occasioni e cerimonie.

Città e Luoghi d'Interesse

  • Edimburgo, capitale della Scozia dal XV secolo, è nota come l'Atene del Nord non solo perché il suo Castello in cima ad un colle al centro della città ricorda in modo impressionante l'Acropoli, ma per l'ambiente culturale e artistico che vi si respira. La città offre una scelta incredibile di pub e ristoranti "trendy", club alternativi, teatro popolare e concerti. Da oltre un cinquantennio vi si svolge uno tra i maggiori eventi artistici al mondo, l'Edimburgh International Festival, istituito nel 1947 allo scopo di promuovere la vita culturale europea, il Festival si tiene in agosto ed offre un ricco cartellone di musica classica, opera, teatro e danza. Col passare degli anni altri festival si sono aggiunti, come l'Edimburgh Festival Fringe, dedicato alle avanguardie, il Military Tattoo, e vari Book, Film, Jazz e Mela Festival.
  • Glasgow, la città più popolosa della Scozia, dopo un lento declino della sua economia industriale, si è trasformata in un centro sportivo e culturale, con due squadre di calcio di livello internazionale, il Celtic e il Rangers, e la prestigiosa Mackintosh School of Architecture and Design.
  • L'area più spettacolare della Scozia è senz'altro quella delle Highlands, tra i pochi territori ancora incontaminati d'Europa, terra di antichi paesaggi mozzafiato, storia millenaria e romantiche leggende, piene di laghi (chiamati qui "Loch") o fiordi che si spingono nell'entroterra anche fino a 40 miglia come Loch Fyne.
  • Skara Brae, nelle isole Orcadi, con un vasto insediamento del Neolitico
  • le Shetlands, con ancora visibili molte vestigia dell'epoca dei Vichinghi
  • in Aberdeen e nell'area circostante delle Grampian Hills, le sette distillerie della Malt Whisky Trail
  • risalendo la valle del fiume Dee si raggiunge il castello di Balmoral, residenza favorita della regina Vittoria.
  • nelle isole Ebridi si trovano le più belle spiagge sabbiose del Regno Unito, meta privilegiata dagli appassionati di birdwatching e surf, ove da barche o scogliere si possono ammirare delfini e balene nel loro ambiente naturale.

Economia

Basata sin dalla nascita della Rivoluzione Industriale sull'industria pesante, negli ultimi decenni si è completamente trasformata. Le miniere sono state chiuse e le acciaierie smantellate, i cantieri navali del fiume Clyde non sono riusciti a mantenere la concorrenza con l'Estremo Oriente, il che ha generato inizialmente un alto tasso di disoccupazione. Una intelligente riconversione tuttavia ha fatto sorgere un florido settore elettronico e dei servizi, e la scoperta di pozzi petroliferi e gas naturale nel Mare del Nord ha riportato prosperità ai porti scozzesi.

Siti UNESCO Patrimonio dell'Umanità

logo Unesco
  • Città Vecchia e Nuova di Edimburgo, due aree storiche di particolare bellezza artistica, la Vecchia con la fortezza edievale e la Nuova edificata sendo lo stile neoclassico di pianificazione urbana che a partire dal XVIII secolo ebbe grande influenza sull'architettura europea;
  • gli insediamenti neolitici nelle Isole Orcadi comprendenti una grande tomba a camera a Maes Howe, i due cerchi megalitici di Stenness e Brodgar, e l'insediamento di Skara Brae, risalenti a 3000 anni a.C.;
  • New Lanark, villaggio perfettamente restaurato come era in origine, sorto intorno ad un cotonificio modello sorto grazie alla visione e munificenza dell'imprenditore Robert Owen, situato nella Scozia meridionale a circa un'ora da Glasgow ed Edinburgo, nei pressi delle cascate del fiume Clyde; maggiori informazioni sul sito ufficiale della Fondazione New Lanark;
  • gli spettacolari panorami di St. Kilda, arcipelago vulcanico situato al largo delle Ebridi comprendente le isole di Hirta, Dun, Soay e Boreray, caratterizzato dalle scogliere più alte d'Europa e da numerose specie di uccelli rari e a rischio d'estinzione. Disabitato ormai dagli anni Trenta, l'arcipelago rivela tuttavia tracce di insediamenti umani nell'arco di millenni, tra cui le tipiche case in pietra delle Highland.

Dove soggiornare

Hotel consigliati e altre strutture ricettive in: Aberdeen | Dundee | Edimburgo | Glasgow | Inverness | Perth