LogoLogo

Port Elizabeth, Sudafrica

Port Elizabeth, situata nella Provincia del Capo Orientale, a ridosso dell'Algoa Bay e circondata da spiagge immacolate, è inclusa nella Municipality di Nelson Mandela Bay, ed è uno dei grandi porti sudafricani. Il centro cittadino offre una timeline dell'architettura africana a partire dagli inizi del XIX secolo.

In breve

Altitudine : 0 m -- Popolazione: circa 1.2 milioni di abitanti nell'area metropolitana -- Codice Postale: 6000 -- Prefisso telefonico: +27 041 - per chiamare dall'Italia: 0027

Link Utili



beach and Pier

Il Clima

Il clima è sub-tropicale con piogge invernali e temperature miti che vanno dai 20° ai 9° C in inverno e dai 25° ai 17° C durante l'estate.

Luoghi d'Interesse

  • Il Donkin Heritage Walking Trail, un itinerario che comprende 47 posti di interesse storico, molti dei quali magnifici edifici di epoca vittoriana ed edoardiana, tra cui la City Hall con la splendida Biblioteca gotica, di fronte ad una statua in marmo di Carrara della Regina Vittoria, il Cottage coloniale al n 7 di Castle Hill, l'Opera House vittoriana ancora in uso.
  • Il Boardwalk Casino and Entertainment World, aperto 24 ore al giorno, sul lungomare di Port Elizabeth, centro di boutique, artigianato, ristoranti e luoghi di intrattenimento.
  • Lungo il Marine Drive, le famose spiagge d'oro di Humewood, King's, Hobie e Pollock, che si estendono per 40 km dalla città, e permettono di vedere delfini e cormorani.
  • Il Nelson Mandela Bay Stadium, situato sulle sponde del North End Lake.
  • l'Addo National Park, a circa 70 km a nord del centro città, ospita più di 450 elefanti; istituito nel 1931 per salvare dall'estinzione il Bufalo del Capo e l'elefante del Capo Orientale, offre oggi l'opportunità di vedere i "grandi sette": bufalo, elefante, leone, leopardo, rinoceronte, balena australe e grande squalo bianco.
  • il Parco Kamma Kragga, a 25 minuti dalla città, che ospita senza restrizioni in ambiente naturale rinoceronti bianchi, bufali, ghepardi, giraffe, zebre, Nyala, bontebok, lichi e molte altre specie.
  • A qualche ora d'auto c'è la Sunshine Coast, con le sue selvagge spiagge incontaminate e l'Hogsback, che si dice abbia ispirato i paesaggi del Signore degli Anelli.

La Storia

I primi insediamenti nella zona furono quelli dei Khoi e dei San, popoli di cacciatori e raccoglitori. Successivamente i Xhosa si stabilirono lungo il Sundays River. Uitenhage fu fondata nel 1804 da J.A. de Mist, un funzionario olandese e ancora preserva gli antichi edifici della Drostdy (1815) e del Municipio (1882).

I primi coloni inglesi arrivarono sul posto nel 1820, e la città venne chiamata Port Elizabeth ricevette il suo nome in onore di Elizabeth, moglie di Sir Rufane, governatore della Colonia del Capo, deceduta in India. Per tutto l'Ottocento, fino alla corsa all'oro del 1896, la città fu centro del commercio di lana mohair e piume di struzzo. Nell'anno 2000 Port Elizabeth entrò a far parte della Nelson Mandela Bay Metropolitan Municipality, assieme a Dispatch e Uitenhage.

Dove soggiornare