LogoLogo

Norvegia

bandiera NorvegiaUn antico proverbio scandinavo diceva che gli svedesi sono aristocratici, i danesi trafficanti e i norvegesi contadini. Certo questo popolo nordico, nato per così dire con gli sci o i pattini ai piedi, è fortemente caratterizzato dal paesaggio fatto di innumerevoli fiordi, baie e monti coperti di neve per buona parte dell'anno.

Popolo anche di pescatori, abituati ai rigori e rischi delle gelide ma pescosissime acque dell'Artico. Ma all'arrivo dell'estate, celebrata nel giorno di San Giovanni, tutte le case si vestono a festa, anche ad Hammerfesdt, la città più a nord d'Europa, in cui dal 18 novembre al 23 marzo è sempre notte, mentre a metà di maggio inzia il lungo giorno estivo che dura fino alla fine di luglio.

In breve

Area: 385.155 km² -- Popolazione: circa 4.7 milioni di abitanti -- Densità: 12 abitanti per km² -- Governo: Monarchia parlamentare -- Capitale: Oslo -- Lingua: Norvegese -- Religione: prevalentemente protestante -- Moneta: Corona norvegese -- Prefisso telefonico: +47 -- Sigla automobilistica: N -- Suffisso internet: .no -- Membro di: ONU dal 1945


Norvegia

Divisione amministrativa

La Norvegia è divisa in 19 contee o fylker, a loro volta suddivise in 431 comuni o kommuner. Le contee sono: Akershus, Aust-Agder, Buskerud, Finnmark, Hedmark, Hordaland, Møre og Romsdal, Nordland, Nord-Trøndelag, Oppland, Oslo, Østfold, Rogaland, Sogn og Fjordane, Sør-Trøndelag, Telemark, Troms, Vest-Agder, Vestfold.

Il Regno di Norvegia ha anche sovranità sui territori artici delle Isole Svalbard e Jan Mayen; dipendenze esterne sono invece l'Isola di Bouvet nell'Atlantico meridionale e le isole di Pietro I e il territorio della Regina Maud in Antartide, i quali non sono tuttavia politicamente inclusi nel Regno.

Il Territorio

È quasi ovunque montuoso, con l'eccezione di una piccola pianura nel sudest, in cui è situata la capitale Oslo, ma la caratteristica senz'altro prevalente del paesaggio è nelle spettacolari scogliere e insenature chiamate fiordi, affiancate dal ricchissimo festone di isole e scogli, oltre 150mila, che proteggono le coste dalle tempeste dell'Atlantico, e gli oltre 160mila laghi di origine glaciale.

Link Utili

Sito della Farnesina relativo alla Norvegia -- Vademecum per il turista italiano: Pur non essendo stato membro dell'UE, la Norvegia aderisce tuttavia all'area Schengen, per cui il cittadino italiano può entrare nel Paese con un semplice documento di identità valido (passaporto o carta d'identità valida per l'espatrio).

La Storia

La Norvegia è sempre stata una nazione marittima, con profondi legami con la Svezia e la Danimarca. I primi insediamenti umani hanno avuto luogo solo dopo il 7000 a.C., con la fine della Era Glaciale, poi dal VIII secolo d.C. ci furono una serie di regni tribali, frequentemente guerra gli uni con gli altri. I conflitti tra le tribù furono la principale causa della massiccia migrazione verso Gran Bretagna, Francia ed Europa meridionale mediterranea. Questi stranieri invasori, alti e biondissimi, vennero chiamati Vichinghi dalla parola "vik", il nome locale dei fiordi. Nell'alto medioevo, prima di Colombo, i navigatori Vichinghi raggiunsero anche parti del continente americano.

Durante il X secolo d.C. Re Aroldo unificò gran parte della Norvegia, e uno dei suoi discendenti, Olaf II, convertì la popolazione al Cristianesimo. Nei primi decenni del XIV secolo re Magnus VI introdusse un sistema di diritto moderno, e avviò i centri lungo la costa verso il progresso economico, specialmente Bergen, che entrò a far parte della Lega Anseatica. Nel tardo XVI secolo la dinastia Norvegese si estinse, ed Eric di Pomerania fu eletto Re di Norvegia, e nei secoli successivi la Norvegia fu una provincia danese; nel 1815, dopo le guerre napoleoniche passò sotto la monarchia svedese.

Nel 1905 l'unione con la Svezia si sciolse e la Norvegia divenne indipendente sotto il re Haakon VII. Nel 1940 il paese venne occupato dai tedeschi, e ci fu un forte movimento di Resistenza. Nel 1960 la scoperta di giacimenti di petrolio e metano nel Mare del Nord ha avviato una notevole crescita economica, che affiancando le attività tradizionali della pesca e del legname ha trasformato la Norvegia in uno tra i Paesi più avanzati al mondo.

Siti UNESCO Patrimonio dell'Umanità

logo Unesco
  • Bryggen, un insediamento risalente all'epoca della Lega Anseatica fatto di costruzioni di legno dipinte in vividi colori, lungo la riva orientale del fiordo di Bergen;
  • la Chiesa di Urnes Stave, un'antica chiesa medievale in legno nei pressi di Lustrafjorden, comune di Luster;
  • il sito di archeologia industriale di Røros, oltre 3 secoli fa fiorente centro estrattivo del rame;
  • le Pitture Rupestri di Alta, nella contea di Finnmark nel nord della Norvegia;
  • l'Arcipelago delle Vegaøyan, esempio rilevante di sopravvivenza all'ambiente artico da oltre 1500 anni di una comunità di pescatori e contadini;
  • l'Arco Geodetico di Struve, condiviso con Bielorussia, Estonia, Finlandia, Lettonia, Lituania, Moldavia, Svezia, Federazione Russa ed Ucraina;
  • i Fiordi Occidentali di Geiranger e Nærøy, tra i siti più visitati dai turisti per la loro eccezionale bellezza.

Dove soggiornare

Hotel consigliati e altre strutture ricettive in: Bergen | Hammerfest | Kristiansand | Lillehammer | Oslo | Stavanger | Svolvær | Tromsø | Trondheim