LogoLogo

Danimarca

bandiera DanimarcaLa Danimarca si affaccia sia sul Mar Baltico che sul Mar del Nord. Il paese è composto da penisola, lo Jutland, che confina con il nord della Germania, e daoltre a centinaia di isolette minori.
Il regno di Danimarca occupa l'ampia penisola dello Jutland (Jylland), spartiacque tra Mar del Nord e Mar Baltico, numerose isole grandi, tra le quali Zelanda (Sjælland), Fionia Fyn, Vendsyssel-Thy, Lolland, Falster e Bornholm, oltre ai territori extra-europei della Groenlandia, abitata soprattutto da popolazione Inuit, e le Isole FærØer. Il territorio peninsulare è basso e pianeggiante. Per secoli, fino alla realizzazione del canale di Kiel - il Nord-Ostsee Kanal o NOK, canale artificiale di 98 chilometri che collega Brunsbüttel sul mare del Nord con Kiel sul Baltico, venne inaugurato nel 1895 -, la Danimarca ha controllato l'accesso al Mar Baltico attraverso i tre canali conosciuti come "stretti danesi."


Danimarca

Divisione amministrativa

In seguito ad un recente riordinamento amministrativo, la Danimarca è suddivisa in cinque nuove regioni a loro volta comprendenti 98 comuni. Le regioni sono: Hovedstaden, Sjælland, Syddanmark, Midtjylland, Nordjylland. Inoltre i territori della Groenlandia e le Isole FærØer godono di status autonomo.

In breve

Area: 43.098 km² -- Popolazione: circa 5.5 milioni di abitanti -- Densità: 127.9 abitanti per km² -- Governo: monarchia parlamentare -- Capitale: Copenaghen -- Lingua: danese -- Religione: protestante luterana -- Moneta: corona danese (DKK) -- Prefisso telefonico dall'Italia: 0045 -- Prefisso telefonico per l'Italia: 0039 -- Fuso orario: GMT+1 (stessa ora dell'Italia) -- Sigla automobilistica: DK -- Suffisso internet: .dk -- Membro di: ONU dal 1945, NATO, UE dal 1973

Link Utili

Sito Ufficiale del Governo Danese | Ambasciata italiana in Copenhagen | Ambasciata della Danimarca in Italia | Ente Danese per il turismo -- Numeri Utili: Servizio di Emergenza Unico 112 -- Vademecum per il turista italiano: Per visitare la Danimarca è necessario passaporto o carta d'identità in corso di validità.

Il Clima

Il clima è temperato. Gli inverni non sono particolarmente rigidi ma sono soggetti a forti venti occidentali che possono rendere il tempo incerto.

Città e Luoghi d'Interesse

La capitale, Copenhagen, è anche la più grande città in Danimarca con 1,1 milioni di abitanti nell'area urbana. Situata sulle isole di Zeeland e Amager, sorse nel XII secolo d.C. e divenne capitale del Regno nel 1443. Tra i punti d'interesse i Giardini di Tivoli, il Palazzo di Amalienborg (residenza della casa regnante) e la statua della Sirenetta. Altre città importanti sono Århus, Aalborg ed Esbjerg nello Jutland, e Odense.

Siti UNESCO Patrimonio dell'Umanità

logo Unesco
    Siti Culturali :
  • Castello di Kronborg, presso la città di Helsingör (Elsinore), sito di importanza strategica per il controllo del Sund, lo specchio d'acqua tra Danimarca e Svezia, il castello è di grande valore simbolico per il popolo danese e svolse un ruolo chiave nella storia del Nord Europa tra il Xi e il XVIII secolo. La costruzione iniziò nel 1574, secondo i canoni dell'architettura militare del periodo, e si è mantenuto intatta fino ai giorni nostri. È celebre anche perché fu scelto da Shakespeare come ambientazione per il suo "Amleto".
  • Cattedrale di Roskilde, nella regione del Zeeland, costruita a partire dal secolo XII, fu la prima cattedrale gotica scandinava in mattoni e inaugurò la diffusione di questo stile architettonico in tutta l'Europa settentrionale. Dal XV secolo è il mausoleo della famiglia reale danese.
    Siti Naturali:
  • Il Fiordo ghiacciaio di Ilulissat, sulla costa occidentale della Groenlandia presso la Baia di Disko Bugt, 250 km a nord del Circolo Polare Artico, con un'estensione di 40.240 ettari, costituisce lo sbocco sul mare del Sermeq Kujalleq, uno dei pochi ghiacciai la cui calotta raggiunge il mare. Il Sermeq Kujalleq è tra i più veloci (19 m al giorno) e attivi ghiacciai del mondo. Ogni anno produce oltre 35 km3 di ghiaccio iceberg. Studiato per oltre 250 anni, ha contribuito a sviluppare la nostra comprensione del cambiamento climatico e della glaciologia polare.
    Siti Misti naturali/culturali:
  • Colline di Jelling, pietre runiche e chiesa, nella regione della Danimarca Meridionale; i tumuli Jelling e una delle pietre runiche sono esempi di cultura nordica pagana, mentre l'altra pietra runica e la chiesa illustrano la cristianizzazione del popolo danese verso la metà del X secolo.

L'Economia

La Danimarca ha un reddito medio pro-capite altissimo ed è uno dei paesi più ricchi dell'Unione Europea. Oggi è tra i primi produttori di latte e prodotti caseari (burro, formaggi, yogurt) e di carni bovine. L'economia danese dipende in larga parte dall'importazione di materie prime e dal commercio estero. Si esportano energia, macchinari, strumenti e prodotti alimentari. La Danimarca devolve lo 0,82% del prodotto interno lordo (PIL) agli aiuti per i Paesi meno sviluppati, a scopi di pace e stabilità, ai rifugiati e per l'ambiente; è tra i pochi paesi che supera l'obiettivo prefissato ONU dello 0,7%.

La Storia

I Danesi, popolo d'origine gotico - germanica, hanno abitato la Danimarca fin dalla preistoria. Durante il periodo vichingo (secoli IX-XI), la Danimarca fu una grande potenza che occupava lo Jutland, l'isola di Zeeland, e la parte meridionale dell'odierna Svezia. Agli inizi del secolo XI, sotto Re Canuto Danimarca e Inghilterra furono unite per quasi 30 anni.

Le scorrerie dei Vichinghi portarono la Danimarca a contatto con il cristianesimo, e nel XII secolo aumentò l'influenza della chiesa. Verso la fine del secolo XIII il conflitto tra il potere reale e la nobiltà costretto il re a concedere una carta Costituzionale. Nel secolo XIV, la regina Margherita unificò sotto la corona danese Danimarca, Norvegia, Svezia, Finlandia, Isole Faroe, Islanda e Groenlandia. Svezia e Finlandia uscirono dall'unione nel 1520; le province del sud-ovest della Svezia vennero perse nel 1658, e la Norvegia fu trasferito dalla corona danese alla svedese nel 1814, dopo la sconfitta di Napoleone con il quale la Danimarca era alleata. L'Islanda si rese indipendente nel 1944.

Nel 1849 la Danimarca divenne una monarchia costituzionale. Dopo la guerra contro Prussia e Austria nel 1864, la Danimarca dovette cedere lo Schleswig-Holstein alla Prussia. Verso la fine del XIX secolo, vennero inaugurate importanti riforme sociali che posero le basi dell'attuale "welfare state".

Durante il primo conflitto mondiale, il Paese restò neutrale, ma all'inizio della seconda guerra mondiale, nonostante la sua dichiarazione di neutralità, la Danimarca nel 1940 fu invasa dai tedeschi e occupata fino alla liberazione nel maggio del 1945. Alla fine del 1943 ebbe inizio il movimento di Resistenza, che riuscì a salvare quasi tutta la popolazione ebraica trasferendola in Svezia - la cui neutralità era stata rispettata dalla Germania. Alla fine della guerra la Danimarca fu tra i Paesi fondatori delle Nazioni Unite e tra i firmatari originali del Trattato della NATO.

Dove soggiornare

Hotel consigliati e altre strutture ricettive in: København (Copenhagen) | Ålborg | Århus | Frederikshavn | Helsingør | Herning | Kastrup | Kolding | Middelfart | Odense | Silkeborg | Skagen | Stege | Vejle