LogoLogo

Albania

L'Albania, denominata anche Shqipëria, è uno stato della Penisola balcanica, nel sud-est dell'Europa, confinante con il Montenegro a nord-ovest con il Kosovo a nord-est, la Macedonia ad est e la Grecia a sud. Le coste si affacciano sul Mar Adriatico e sul Mar Ionio.

In breve

Area: 28.748 km² -- Popolazione: circa 28 milioni di abitanti -- Governo: repubblica parlamentare -- Capitale: Tirana -- Lingua: albanese -- Religione: prevalentemente musulmana -- Moneta: Lek -- Prefisso telefonico: +355 -- Sigla: AL -- Membro di: ONU dal 1955


Albania

Divisione Amministrativa

L'Albania è divisa in 12 contee, suddivise a loro volta in distretti.

Il Territorio

Il Canale d'Otranto, uno stretto braccio di mare lungo solo 80 km, separa l'Albania dall'Italia. Il territorio è prevalentemente montuoso e la catena più elevata è quella delle Alpi Albanesi con il Monte Korab (2764 m.). Le pianure sono scarse e alluvionali. Vi è una piccola porzione di terreno pianeggiante e agricolo (circa 700.000 ettari). I fiumi sono generalmente di corso breve, tortuoso e soggetto a variazioni di portata stagionali. L'Albania è soggetta ad un clima mediterraneo sulla fascia costiera e continentale nell'entroterra. Le coste sono basse e sabbiose.

La Storia

La maggior parte della popolazione presenta una composizione etnica estremamente omogenea, con il 97,8% degli abitanti di etnia albanese, discendenti diretti degli Illiri, popolazione indoeuropea dedito alla pastorizia, nota anche come Pelasgi, che si insediò nella regione fin dalla preistoria, intorno al 3000 a.C. All'epoca di Giulio Cesare faceva parte della Provincia Romana chiamata "Illiricum". Durante il I secolo d.C si diffuse il cristianesimo, e l'Albania rimase sotto il dominio dell'Impero Bizantino.

Nel XV secolo con la caduta dell'Impero Romano d'Oriente, entrò a far parte dell'Impero Ottomano, e ci fu una massiccia emigrazione verso l'Italia di albanesi di religione ortodossa, mentre coloro che restarono si convertirono alla religione musulmana. Nel secolo XX, dopo lo smembramento dell'Impero Ottomano, l'Albania fu per un certo tempo una colonia italiana, poi dal 1944 al 1991 è stata una repubblica comunista, prima legata all'Unione Sovietica, e dal 1962 in poi alla Cina. Dal 1996 è una repubblica parlamentare di tipo occidentale.

Città e Luoghi d'Interesse

La capitale, Tirana (279,000 ab.), è posta al centro del paese. Fu fondata dai Turchi nel XVII sec. e conserva ancora oggi tipici edifici orientali con moschee, bazar e abitazioni particolari. Le attrazioni principali a Tirana sono: il ponte di Tanner, la statua Fan Noli, il Museo Nazionale di storia e il Museo di Skanderbeg.

Altre città significative sono Durazzo, uno dei centri più antichi dell'Albania, il maggior porto dell'Illiria; conquistata dai Bizantini e in seguito dai Turchi che lasciarono numerosi segni nell'architettura cittadina.

Per chi ama il turismo di montagna sono consigliati Voskopoja, situata a circa 21 km da Korca su un altopiano di 1160 m. sul livello del mare, Razma, un delizioso villaggio a circa 41 km a Nord di Scutari, il Parco Nazionale di "Lugina e Valbones" e il Parco Nazionale di Thethi.

Siti storici sono Butrinto, il cui antico nome è Buthrotum e la fortezza di Kruja, la quale fu costruita durante il 5° ed il 6° sec.

Mete marittime sono: Valona, Saranda e la spiaggia di Divjaka che si estende ininterrotta per 12 km.

L'Economia

A partire dal 1990 il regime comunista ha cominciato a perdere terreno, e una grave crisi economica ha spinto moltissimi albanesi a cercare lavoro in Kosovo, Grecia, Italia e altri Paesi europei. Negli ultimi tempi tuttavia si sta assistendo a una cresctita economica e ad un aumento delle opportunità di lavoro.