LogoLogo

Botswana

La repubblica del Botswana, "gemma dell'Africa", situata nella parte meridionale del continente a confine con Sudafrica, Namibia, Zimbabwe e Zambia, è un paese democratico con una economia in forte crescita. La maggior parte della popolazione si concentra in una stretta striscia orientale, in quanto buona parte del territorio è occupata dal deserto del Kalahari e da vaste aree incontaminate, come le Paludi di Okavango.

In breve

Area: 600.372 km² -- Popolazione: circa 1,7 milioni di abitanti -- Densità: 3 abitanti per km² -- Governo: repubblica parlamentare -- Capitale: Gaborone -- Lingua: inglese -- Religione: cristiana, animista -- Moneta: Pula -- Prefisso telefonico dall'Italia: 00267 -- Prefisso telefonico per l'Italia: 0039 -- Fuso orario: +1 ora rispetto all'Italia; stessa ora quando in Italia vige l'ora legale -- Suffisso internet: .bw -- Membro di: ONU dal 1966, Commonwealth delle Nazioni


Botswana

Divisione amministrativa

La Repubblica di Botswana è divisa in 9 distretti: Central, Ghanzi, Kgalagadi, Kgatleng, Kweneng, North-East, North-West, South-East, Southern; i distretti sono a loro volta risuddivisi in 28 sottodistretti. Le città principali sono la capitale Gaborone, Francistown, Molepolole, Selebi-Phikwe, Maun che si trova ai margini del Delta di Okavango.

Link Utili

L'Ambasciata Italiana competente per il Botswana è attualmente l'Ambasciata nello Zambia; Sito del Governo del Botswana; -- Aeroporti Internazionali: Seretse Khama International Airport -- Vademecum per il turista italiano: Per entrare nel Paese è sufficiente il passaporto in corso di validità, e non è richiesto visto d'ingresso. Per guidare è necessaria una patente internazionale (modello Convenzione di Ginevra 1949 o Vienna 1968). Informazioni aggiornate sulla situazione del Paese si possono trovare sul Sito della Farnesina per il Botswana.

La Storia

Gli abitanti originari del paese appartengono al popolo San (o popolo delle Savane), in Botswana da almeno 30mila anni. Successivamente arrivarono i KhoiKhoi di razza ottentotta, e in seguito i Bantu che includono i Tswana, abitanti del Kalahari. Quando gli europei si stabilirono intorno al Capo di Buona Speranza, cominciarono ad occupare terre. Per molti anni il Botswana rimase sotto la protezione dell'Impero Britannico col nome di Bechuanaland, ottenendo finalmente l'indipendenza nel 1996.

Città e Luoghi d'Interesse

Il Delta di Okavango, un'oasi nel cuore del Kalahari, formato a nordovest dal fiume Okavango, proveniente dall'Angola, che si disperde nell'entroterra, ed è tra i maggiori delta territoriali al mondo, in cui la terra emersa si alterna a paludi, lagune e piane alluvionali creando un ecosistema tuttora incontaminato, ricchissimo di vegetazione che va da erbe di palude e savane a palme.

Siti UNESCO Patrimonio dell'Umanità

logo Unesco
Tsodilo, un'area rocciosa di 10 kmq nella parte nord occidentale del deserto del Kalahari, di grande importanza religiosa per le popolazioni locali, raggiungibile tramite una facile strada sterrata a circa 40 km da Shakawe. E' stato chiamato il 'Louvre del Deserto' per la sua alta concentrazione (oltre 4500!) di pitture rupestri. Studi archeologici testimoniano la presenza dell'uomo in quest'ambiente inospitale da almeno 100mila anni. L'area consiste di quattro alture principali, la maggiore delle quali raggiunge i 1400 metri s.l.m.; tre delle colline sono chiamate "Maschio" (la più alta), "Femmina" e "Bambino". I popoli di etnia San credono che nelle caverne della "Femmina" riposino i loro antenati, e che siano dimora di dei che governano il mondo; sempre in questa altura si trovano le pitture più note, come la "Balena", i "Due RInoceronti" e il "leone" . Vicino la vetta del "Maschio" c'è un punto ove il Primo Spirito si inginocchiò dopo aver creato il mondo, e lasciò nella roccia il segno delle proprie ginocchia.

L'Economia

Tra le principali risorse del Botswana sono i ricchi giacimenti diamantiferi, che pongono il paese tra i primi esportatori di diamanti al mondo, e l'allevamento di bovini, di cui il Paese è grande fornitore per l'Unione Europea.